Happiness is a cup of coffee and a really good book.
"Ti vogliamo tutti bene, Fortunata. E ti vogliamo bene perché sei una gabbiana, una bella gabbiana. Non ti abbiamo contradetto quando ti abbiamo sentito stridere che eri un gatto, perché ci lusinga che tu voglia essere come noi, ma sei diversa e ci piace che tu sia diversa. Non abbiamo potuto aiutare tua madre, ma te sì. Ti abbiamo protetta fin da quando sei uscita dall’uovo. Ti abbiamo dato tutto il nostro affetto senza alcuna intenzione di fare di te un gatto. Ti vogliamo gabbiana. Sentiamo che anche tu ci vuoi bene, che siamo i tuoi amici, la tua famiglia, ed è bene tu sappia che con te abbiamo imparato qualcosa che ci riempie di orgoglio: abbiamo imparato ad apprezzare, a rispettare e ad amare un essere diverso. È molto facile accettare e amare chi è uguale a noi, ma con qualcuno che è diverso è molto difficile, e tu ci hai aiutato a farlo. Sei una gabbiana e devi seguire il tuo destino di gabbiana. Devi volare. Quando ci riuscirai, Fortunata, ti assicuro che sarai felice, e allora i tuoi sentimenti verso di noi e i nostri verso di te saranno più intensi e più belli, perché sarà l’affetto tra esseri completamente diversi.”
Luis Sepúlveda, Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare

unbaciosulnaso:

Ultimamente sto avendo dei seri problemi a chiudere le cose.
Le amicizie.
Il computer.
La tesi.
Il frigo.

soprattutto la tesi. uccidimi.

"Io tutto, io niente, io stronzo, io ubriacone,
io poeta, io buffone,
io anarchico, io fascista,
io ricco, senza soldi, radicale,
io diverso ed io uguale,
negro, ebreo, comunista!
Io frocio,
io perchè canto so imbarcare,
io falso, io vero,
io genio, io cretino,
io solo qui alle quattro del mattino,
l’angoscia e un po’ di vino,
voglia di bestemmiare”
— Francesco Guccini, L’Avvelenata
sonoutiliancheglierrori asked: Mi consigli qualche libro da leggere?:)

volentieri! ti dico, il mio libro preferito in assoluto è Narciso e Boccadoro di Hermann Hesse. Sicuramente non è attuale, ma a me fa impazzire. E’ uno di quei libri che vorresti non finisse mai In alternativa Open di Agassi: all’inizio ero un po’ scettica perché pensavo fosse solo la solita biografia ma mi ha rapita. :) 

"Al tempio c’è una poesia intitolata “la mancanza”, incisa nella pietra. Ci sono tre parole, ma il poeta le ha cancellate.
Non si può leggere la mancanza, solo avvertirla.”
Memorie di una geisha (via happinessacupofcoffeeand)
"Cos’è che uccide l’amore? Soltanto la disattenzione. Non vederti quando mi stai davanti. Non pensare a te nelle piccole cose. Non spianarti la strada, non prepararti la tavola. Sceglierti per abitudine e non per desiderio, passare davanti al fioraio senza accorgermene. Lasciare i piatti da lavare, il letto da rifare, ignorarti al mattino, usarti la notte. Desiderare un’altra persona mentre ti bacio sulla guancia. Dire il tuo nome senza ascoltarlo, dare per scontato che sia mio diritto pronunciarlo.”
— Jeanette Winterson
"Al tempio c’è una poesia intitolata “la mancanza”, incisa nella pietra. Ci sono tre parole, ma il poeta le ha cancellate.
Non si può leggere la mancanza, solo avvertirla.”
Memorie di una geisha (via happinessacupofcoffeeand)
©