Happiness is a cup of coffee and a really good book.
"Non è il nostro compito quello d’avvicinarci, così come non s’avvicinano fra loro il sole e la luna, o il mare e la terra.
Noi due, caro amico, siamo il sole e la luna, siamo il mare e la terra.
La nostra meta non è di trasformarci l’uno nell’altro, ma di conoscerci l’un l’altro e d’imparar a vedere ed a rispettare nell’altro ciò ch’egli è: il nostro opposto e il nostro completamento.”
— Narciso e Boccadoro, Hermann Hesse
"

Seguitemi anche su Instagram!
Nome profilo: cupofcoffee_books

vi aspetto! smack

— Happiness is a cup of coffee and a really good book.
"Quando non è più amore ma calesse, bisogna avere il coraggio della fine, piano piano, con dolcezza, senza fare male. Ci vuole lo stesso impegno e la stessa intensità dell’inizio.”
— Massimo Troisi
"Al tempio c’è una poesia intitolata “la mancanza”, incisa nella pietra. Ci sono tre parole, ma il poeta le ha cancellate.
Non si può leggere la mancanza, solo avvertirla.”
Memorie di una geisha (via happinessacupofcoffeeand)
"

Io i punti cardinali non li so
e non so le lancette
e i lacci delle scarpe
io non so il corsivo
non so il trapano
io non so le auto
i cani
non so lo spartito
non so i tasti del pianoforte
io non so gli schiaffi
i pugni
i calci
io non so le lacrime

ma li sapevo i tuoi occhi

io non so la bomba
non so le strade
non so i pianeti
non so la polizia
non so il sonno

li ho dimenticati, come la tua voce

io non so il vomito
non so il calcio di rigore
non so la rivoltella
io non so la notte fonda
io non so la solitudine
non so la pace
non so la fionda
non so gli accenti
non so il paradiso
non so la violenza
io non so i fiori

e l’odore della tua pelle, anche

dice che faccio ridere
che follia
la mia merda
è quanto di più lontano dal comico esista
ma è merda buona, sana e santa
gran concime per questi prati spelacchiati
e comunque ha ragione
faccio ridere

ma io so
che
il tuo sorriso triste
era di una bellezza dolorosa

come il dolore sublimissimo che provai
quella volta che venni scagliato completamente nudo
giù dal toro meccanico lanciato a tutta potenza
con solo un cappello da cowboy sulla testa
schiantandomi al muro
di faccia, pancia e cazzo
ricordi?

no
non è mai successo
è che sta cosa
stava prendendo una china
da melodramma dei miei coglioni.

— Guido Catalano
"Al tempio c’è una poesia intitolata “la mancanza”, incisa nella pietra. Ci sono tre parole, ma il poeta le ha cancellate.
Non si può leggere la mancanza, solo avvertirla.”
Memorie di una geisha (via happinessacupofcoffeeand)
©